Eccellenze tra le vigne monferrine: Golosaria 2019


Eventi / domenica, Marzo 31st, 2019

Con il Golosario nella borsa e una voglia incredibile di Plin e Barbera d’Asti siamo partiti direzione Golosaria. Questa manifestazione è una rassegna itinerante che si svolge ogni anno nella splendida cornice del Monferrato e che presenta le eccellenze culinarie ed enologiche italiane. Protagonisti, il Castello di Casale Monferrato e il Castello di Uviglie.

Abbiamo iniziato il nostro tour nel castello di Casale Monferrato dove, nelle 3 sale principali, è stata presentata una rassegna di prodotti gastronomici locali ( e non solo). Le tentazioni erano davvero tante… troppe! Alla fine non potendo portare a casa tutto abbiamo scelto alcuni prodotti locali: i Baci di gallina della pasticceria Gallina, ovvero baci di dama con cacao nell’impasto, il Gobbo al Tartufo, formaggio dal profumo inebriante, e il riso integrale della azienda agricola Fiore caratterizzato da un colore ambrato tipico della lavorazione a pietra.

img_0020.jpg
cf4fb3e0-615e-4bba-afd3-5033a808c331.jpg

Nella corte del castello era invece presente un area ristoro con alcuni foodtruck e stand di birrifici locali: abbiamo quindi pranzato assaggiando due primi della tradizione: Plin ripieni di brasato e risotto al nebbiolo e gorgonzola. Tutto buonissimo, unica pecca? I posti a sedere erano veramente pochissimi rispetto all’affluenza.

Nel primo pomeriggio ci siamo spostati nell’ incantevole castello di Uviglie completamente immerso nelle vigne monferrine.15 euro il costo del calice e tasca per assaggiare tutti i vini proposti. La rassegna di quest’anno presentava sia vini del luogo, grazie al Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, sia le bollicine d’ Oltralpe oltre che i più premiati spumanti italiani Tophundred. Prima di tutto un ringraziamento speciale va ai sommelier AIS presenti allo stand Tohhundred che ci hanno guidato nell’assaggio di spumanti non tradizionali e grandi eccellenze come

La Stipula, rosè brut millesimato 2013 Cantine del Notaio, ottenuto da uve Aglianico;

Perlugo Zero, cantina Pievalta, metodo classico prodotto da uve Verdicchio.

La riserva 2010 Brut Trento della Cantina Rotaliana. (Eccezionale!!!!)

img_0055.jpg

Tra le tante cantine presenti all’evento, la nostra scelta, come per la mattina, è caduta su prodotti locali, abbiamo acquistato:

Cherù, cantina Canato, ottenuto dal vitigno autoctono Ruchè;

La Musa, cantina Montariolo, Barbera d’asti superiore affinato in botti di rovere per 14 mesi.

Caluso passito, Cantina Produttori Erbaluce di Caluso, da uve Erbaluce con appassimento di 6 mesi e invecchiamento di almeno quattro anni.

#rossi_advisor: 

Se siete amanti del vino e pensate di visitare entrambi i castelli, è possibile e preferibile pranzare anche al castello di Uviglie dove potrete accompagnare il vostro pranzo con un calice locale circondati dai giardini del castello.

Se avete la possibilità di fare un fine settimana nel Monferrato Golosaria si estende in diversi paesi e strutture circostanti che organizzano eventi e manifestazioni altrettanto interessanti, e a cui sicuramente non mancheremo il prossimo anno!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *